Ricerca e Sviluppo

Ricerca e Sviluppo

Individuare soluzioni innovative per trasformare i rifiuti in risorse. E' con questo obiettivo che il Gruppo Marazzato ha attivato presso un Centro di Ricerca e Sviluppo presso la piattaforma polifunzionale di proprietà a Villastellone (TO).
Il nostro team interno di Ricerca e Sviluppo è formato dai nostri migliori tecnici ed esperti del settore e si occupa di trovare soluzioni concrete e industrializzabili alle problematiche di trattamento, riciclo o smaltimento dei rifiuti industriali.
La competenza e lunga esperienza del settore ci permettono di sviluppare soluzioni innovative e sostenibili ad hoc per le necessità dei nostri clienti e dell’ambiente.
Attraverso la definizione di progetti condivisi di partnership, in cui ricerca, innovazione e formazione sono strettamente legate al contesto economico e produttivo territoriale, abbiamo realizzato diverse sinergie tra le università (tra cui il Politecnico di Torino) e l'impresa, che consentono di generare le eccellenze nelle aree di ricerca e formazione sui temi di frontiera.

Centro di Ricerca e Sviluppo

Il Gruppo Marazzato, coerentemente con la sua mission di fornire soluzioni per l’ambiente e migliorare così la qualità della vita delle persone e del pianeta, ha dato vita a un Centro di ricerca e sviluppo, che si colloca all'interno del perimetro della piattaforma polifunzionale di Villastellone (TO), a soli 60 m dall'impianto di depurazione chimico-fisico biologico.
Un hub nel quale si fondono le competenze dei numerosi professionisti appartenenti al nostro team, che ogni giorno sono impegnati nell’ideazione e nella realizzazione di soluzioni all’avanguardia per lo smaltimento dei rifiuti o per la trasformazione degli stessi e la reimmissione in un nuovo ciclo produttivo.
Dietro ogni nuova innovazione si nascono infatti anni di studi di fattibilità, di problem solving, di innovazione, ma soprattutto di passione per il proprio lavoro e desiderio di rendere il mondo un posto migliore.
Proprio questa passione che ha spinto i fratelli Marazzato a investire su un progetto così importante: all’interno del Centro si articolano postazioni coperte di ricerca applicata in 6 aree da 150 m2 ciascuna. In tali postazioni è possibile installare impianti pilota su scala pre-industriale, e testare le tecnologie di trattamento e recupero su qualsiasi tipologia di rifiuto industriale. A disposizione del centro c'è, infatti, un laboratorio dove poter sperimentare i trattamenti sui rifiuti nell'ottica dello scale-up di processo.
Per accorciare le distanze verso un futuro sempre più sostenibile e attento ai bisogni del pianeta.

Partnership con il Politecnico di Torino

Nella seconda metà del 2020 è stato formalizzato un accordo di partnership tra il Politecnico di Torino e il Gruppo Marazzato finalizzato a favorire lo sviluppo di attività congiunte per i prossimi cinque anni.
Con la firma di questo accordo si pongono le premesse formali per collaborare nella partecipazione congiunta a bandi e programmi di ricerca soprattutto della Commissione Europea; nella collaborazione e nello sviluppo e nella promozione delle attività di interesse congiunto attraverso le reti internazionali a cui il Politecnico e il Gruppo Marazzato partecipano; nella promozione di attività di diffusione di cultura scientifica e tecnologica sul territorio; nel supporto ad iniziative di ricerca e innovazione finanziate dal Politecnico tramite l'erogazione di sponsorizzazioni da parte del Gruppo Marazzato.
Per approfondimenti:
gruppo-marazzato-polito-logo

Progetti di Ricerca

Fanghi di dragaggio: da rifiuto a risorsa

Il primo dei progetti di ricerca avviati dal Gruppo Marazzato. Consiste nella trasformazione dei fanghi di dragaggio presenti sui fondali dei bacini naturali e artificiali utilizzati per la produzione di energia idroelettrica. Il fango viene rimosso senza lo svuotamento del bacino e dopo un processo di analisi diventa materiale per l'edilizia, realizzando quello che, di fatto, è un percorso di economia circolare, realizzando quello che, di fatto, è un percorso di economia circolare. I vantaggi nell'applicazione di questo processo sono innumerevoli: • Vantaggio economico: non si dovrà interrompere la produzione di energia idroelettrica • Vantaggi ambientali e turistici: non si dovrà svuotare l'invaso • Recuperare i sedimenti estratti e non doverli più smaltire • Superare il problema degli spazi da dedicare ai sedimenti di dragaggio Progetto di Ricerca: Trasformazione fanghi di dragaggio in geopolimeri Luogo prelevamento: Valle d'Aosta Referente progetto: Ing. E. Longo Fotogallery tag_progettida rifiuto a risorsa Fanghi di dragaggio

Vuoi essere contattato
dai nostri esperti di Ricerca e Sviluppo?