Tu sei qui: Home soluzioni Serbatoi e tubazioni Bonifica serbatoi Normativa sulla bonifica dei serbatoi

Normativa sulla bonifica dei serbatoi

La bonifica di serbatoi viene svolta nel rispetto delle normative ambientali, dalla messa in sicurezza iniziale sino alla bonifica finale.

I serbatoi possono contenere qualsiasi tipo di sostanza (gasolio, resine, acidi, solventi ecc.) e sono di diverse tipologie (interrati, pensili, a doppia parete ecc.).

L’ampio settore dei serbatoi è regolamentato da disposizioni legislative specifiche per ogni tipologia e modalità di utilizzo.

Gli interventi di bonifica e ripristino ambientale di siti contaminati sono disciplinati dal decreto legislativo n. 152 del 3 aprile 2006 e successive modifiche.

Contattaci per maggiori informazioni o per richiedere un preventivo

Tra i vari adempimenti che è necessario adottare, si contemplano le attività di messa in sicurezza del sito, come ad esempio:

    - la messa in sicurezza “operativa” , che è relativa agli interventi da eseguire in un sito  atti a garantire un adeguato livello di sicurezza per persone ed ambiente,  pur mantenendo in essere le attività produttive di sito

        - la messa in sicurezza “permanente” , che è relativa agli interventi da eseguire in un sito , atti a isolare in via definitiva le fonti di inquinamento rispetto alle matrici ambientali circostanti

          Pertanto nel caso in cui una cisterna contenente gasolio possa successivamente contenere altro liquido diverso è necessario seguire operazioni specifiche nel pieno rispetto della normativa ambientale (Dlgs 152/06).

          Le fasi in cui consiste la bonifica sono le seguenti:

          - verifica GAS Free prima dell’inizio delle operazioni;

          - apertura passo d'uomo con strumentazione antiscintille;

          - ventilazione con strumenti ATEX (antideflagranti);

          - svuotamento serbatoio;

          - bonifica serbatoio;

          - prova finale “gas-free” o eventuale prova di tenuta serbatoio.

          La prova “gas free” viene effettuata nel pieno rispetto delle disposizioni date dalla Nota DCPREV prot. n. 12026 del 5 agosto 2010. Dopo questa verifica viene rilasciata l'attestazione di avvenuta bonifica, una relazione dove si certifica che la cisterna è stata regolarmente bonificata e il contenuto è stato smaltito a norma di legge (Dlgs 152/06).

          In caso di rimozione della cisterna gasolio si procede allo scavo ed estrazione con idonee attrezzature di movimentazione e carico su automezzo autorizzato al trasporto rifiuti per il conferimento ad impianto di smaltimento o recupero. Successivamente, a tutela del Responsabile Legale, potrà essere effettuato un campionamento rappresentativo del fondo scavo al fine di accertare l’assenza di contaminazioni.

          Nell'ipotesi di inertizzazione si procede al riempimento della cisterna con "magrone" o in alternativa con altro materiale lapideo ugualmente idoneo, in quanto esistono molteplici soluzioni di risanamento interno che vanno scelte valutando l'utilizzo futuro del serbatoio che il cliente ha intenzione di seguire.

          La nostra azienda è in condizione di provvedere all’espletamento di tutte le attività previste dalla normativa specifica : dalla messa in sicurezza iniziale, sino alla bonifica finale.

          Siamo inoltre in grado di offrire la consulenza in fase di denuncia di installazione o dismissione serbatoi, bonifica degli stessi, tenuta registri e libri di manutenzione, nonché scadenziario degli adempimenti. Il tutto a prezzi estremamente competitivi.

          Informazioni sul sito: realizzato con Plone e Python da Puntoit Servizi Informatici, design Gate01