Tu sei qui: Home soluzioni Escavazione e aspirazione materiali Aspirazione polveri

Aspirazione polveri

Aspirazione delle polveri e conferimento del rifiuto.

Il particolare meccanismo, composto principalmente da una cisterna, da un impianto di filtraggio polveri a calze e cartucce e da una turbina multistadio aspirante o soffiante, può essere azionato semplicemente dal motore dell’automezzo ed eventualmente da un motore ausiliario. Il prelievo del materiale da aspirare avviene per mezzo di un robusto tubo di aspirazione o tramite l’utilizzo di una più maneggevole proboscide telescopica fissa o a rotazione.
Ma la vera rivoluzione è il sistema filtraggio: costituito da filtri a calza, realizzati con materiali resistenti alle più alte temperature, viene pulito, durante l’operazione di aspirazione, con getti d’aria in controcorrente grazie all’azione di un programmatore ciclico elettronico. A completare tale operazione intervengono filtri di sicurezza a cartuccia che completano l’impianto di filtraggio. Il materiale raccolto verrà poi convogliato al vano cisterna dal quale sarà scaricato mediante uno sportello ad apertura automatica. La multifunzionalità dell’Umap permette, in caso di aspirazione fanghi, di omettere automaticamente il sistema filtraggio attraverso il semplice azionamento di saracinesche dal pannello di comando. 
In caso di materiale pulverulento e di piccola granulometria, oltre alla semplice operazione di scarico, che avviene aprendo idraulicamente il fondo della cisterna già ribaltata, è possibile insilare la sostanza aspirata in silos che possono raggiungere altezze notevoli, fino a ben 30/40 metri. In alternativa è possibile insaccare in Big Bags il materiale da aspirare mediante l’utilizzo di un ciclone di abbattimento collegato all’Umap.

Informazioni sul sito: realizzato con Plone e Python da Puntoit Servizi Informatici, design Gate01