Tu sei qui: Home News MUD 2013

MUD 2013

A seguito della sospensione dell’operatività del SISTRI al 30 giugno 2013, il Consiglio dei Ministri ha ripristinato la presentazione del MUD per le imprese di trasporto rifiuti e gli intermediari di rifiuti senza detenzione
MUD 2013

approfondimento MUD 2013

A seguito della sospensione dell’operatività del SISTRI al 30 giugno 2013 (ex art. 52 della Legge n° 134/2012), il Consiglio dei Ministri ha emanato il DPCM 20 dicembre 2012 con cui si rispristina la presentazione del MUD per tutti i soggetti obbligati indicati dall’art. 189 comma 3 del D. Lgs. 152/2006, tra cui le imprese di trasporto rifiuti e gli intermediari di rifiuti senza detenzione.


Sono tenuti, quindi, alla compilazione del MUD:

- chiunque effettua attività di raccolta e trasporto rifiuti a titolo professionale;
- commercianti e intermediari di rifiuti senza detenzione;
- chiunque svolga operazioni di recupero e smaltimento dei rifiuti;
- Consorzi istituiti per il recupero ed il riciclaggio di particolari tipologie di rifiuti;
- imprese ed enti che producono rifiuti pericolosi;
- imprese ed enti, con più di 10 dipendenti, che producono rifiuti non pericolosi derivanti da:
lavorazioni industriali (attività produttive); lavorazioni artigianali (attività produttive); attività di recupero e smaltimento di rifiuti, fanghi prodotti dalla potabilizzazione e da altri trattamenti delle acque e dalla depurazione delle acque reflue e da abbattimento di fumi;
- soggetti istituzionali responsabili del servizio di gestione integrata dei rifiuti urbani e assimilati;
- i soggetti che effettuano raccolta, trasporto, trattamento veicoli fuori uso ex D. Lgs. 209/2003;
- soggetti coinvolti nel ciclo di gestione dei RAEE – rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche ex D.Lgs. 151/2005 (impianti che trattano e recuperano RAEE, produttori iscritti al Registro Nazionale AEE ed esportatori RAEE).


Sono esonerati dall’obbligo della presentazione del MUD:

- gli imprenditori agricoli con un volume di affari non superiore ad € 8.000;
- le imprese, iscritte in conto proprio all’Albo Gestori Ambientali (art. 212 comma 8 del D. Lgs. 152/2006) che raccolgono e trasportano i propri rifiuti non pericolosi;
- imprese ed enti produttori iniziali, per i soli rifiuti non pericolosi, che non hanno più di 10 dipendenti.
A partire da quest’anno, quindi, le imprese di trasporto rifiuti (come le vostre) sono nuovamente tenute a presentare il MUD alla CCIAA competente.
Il MUD 2013 (per le attività di gestione rifiuti svolte nell’anno 2012) va presentato, telematicamente tramite il sito www.mudtelematico.it, entro il 30 aprile 2013 (le imprese di trasporto, gli intermediari e gli smaltitori/recuperatori non possono presentare il MUD in via cartacea).

Il software per la compilazione del MUD 2013 sarà reso disponibile tramite le CCIAA, l’UNIONCAMERE (www.unioncamere.it), INFOCAMERE (www.infocamere.it), ECOCERVED (www.ecocerved.it).

archiviato sotto:

Informazioni sul sito: realizzato con Plone e Python da Puntoit Servizi Informatici, design Gate01