Tu sei qui: Home News Evento 'Spingi lo Sport' : una vera lezione di vita

Evento 'Spingi lo Sport' : una vera lezione di vita

Grande successo per l'evento benefico 'Spingi lo Sport' tenutosi a Rivarolo Canavese lo scorso 16 luglio: Gruppo Marazzato presente
Evento 'Spingi lo Sport' : una vera lezione di vita

Il team di volontari Marazzato per Spingi lo Sport

“La disabilità è solo negli occhi di chi guarda”: con questo messaggio è stata inaugurata sabato 16 luglio a Rivarolo Canavese(TO) la manifestazione benefica ‘Spingi lo Sport’. Si tratta della prima gara non competitiva in Italia dove appassionati di sport, disabili e non, hanno formato dei veri e propri ‘equipaggi’, gareggiando fianco a fianco nel circuito cittadino. La manifestazione ha scopo benefico: raccogliere fondi destinati all’acquisto di carrozzine e materiale sanitario per l’ospedale di Gambo in Etiopia dove opera l’associazione no profit Piccoli Passi Onlus.

Il Gruppo Marazzato ci ha creduto sin da subito: ha sostenuto la manifestazione non solo gareggiando insieme al giovane Marco dell’A.N.F.F.A.S di Rivarolo, ma anche coinvolgendo un artista della Provincia di Pavia, Davide Tarantola, che ha aerografato con i colori della manifestazione una carrozzina che sarà venduta ad un’asta benefica.L’artista ha avuto modo di presentare la sua opera sia alla cena di Gala in apertura dell’evento, sia durante l’inaugurazione della giornata tenutasi presso la sede dell’A.N.F.F.A.S. di Rivarolo: qui atleti medagliati e sportivi con disabilità hanno raccontato la loro esperienza con la malattia, le battaglie intraprese per reagire e le soddisfazioni ottenute. “La forza di reagire di queste persone, unite alla serenità e fierezza nel raccontarcela, dovrebbe farci riflettere” racconta Paolo Ceccarello, responsabile dell’iniziativa all’interno del Gruppo Marazzato. “Ci hanno dato una vera lezione di vita”.

Al termine della corsa di 'Spingi lo Sport', si è svolta la semifinale del Giro d’Italia di handbike: circuito di 4,62 km da percorrere per oltre un’ora sulle strade cittadine di Rivarolo. Racconta Samuel Marchese, giovane atleta di 17 anni che ha percorso 800 km sulla sua handbike, arrivando da Siracusa all’Expo di Milano:“Quello che voglio dire a chi ha la perfezione fisica ma non riesce a mettersi in gioco nella vita è: ‘se io posso farcela, qual è la tua scusa per non farlo?’”. Parole che fanno davvero riflettere.

Per maggiori informazioni sull’ evento rimandiamo al sito ufficiale della manifestazione.

Per chi è interessato a contribuire al progetto di raccolta fondi destinati all’acquisto di carrozzine e materiale sanitario potrà farlo fino a settembre 2016. Troverete maggiori dettagli a questo indirizzo: https://spingilosport.org/dona/

Informazioni sul sito: realizzato con Plone e Python da Puntoit Servizi Informatici, design Gate01